Il progetto ha avuto l’opportunità di essere tra i protagonisti in due eventi rilevanti, contribuendo a sottolineare la centralità delle azioni delle regioni al fine di fronteggiare alcune importanti sfide del futuro quali i cambiamenti climatici e la necessità di incrementare l’uso dell’energia rinnovabile e di investire nell’innovazione.

 L’11 ottobre scorso, nell’ambito della Settimana Europea per le Regioni e Città – EWRC che si è svolta a Brussels, i tre progetti del Programma Interreg Spazio Alpino, PEACE_Alps, CESBA_Alps e THE4BEES, che vedono la Regione Piemonte capofila o partner, sono stati presentati durante il seminario “Quale sarà il ruolo di regioni e città di EUSALP in qualità di attori per i cambiamenti del futuro?”.  L’evento ha visto rappresentanti politici di alto livello confrontarsi sulla centralità delle politiche energetiche a livello di amministrazioni locali e regionali, individuate quali agenti chiave verso uno sviluppo territoriale sostenibile. In questa cornice la Regione Piemonte, presentando i propri progetti, ha dimostrato come sia possibile approcciare lo sviluppo di queste politiche da prospettive diverse, ma complementari e, in particolare per quanto riguarda PEACE_Alps, come si possano ottimizzare gli sforzi e le risorse economiche grazie a un coordinamento a livello territoriale che porti allo sviluppo e alla standardizzazione di soluzioni centralizzate per le amministrazioni locali. Il progetto CESBA_Alps è invece incentrato sullo sviluppo di un sistema di valutazione integrato della sostenibilità energetica del territorio mentre THE4BEES si focalizza sul coinvolgimento dei fruitori al fine di incrementare la consapevolezza e agire sui modelli comportamentali.

Sempre in occasione della EWRC, i tre progetti, PEACE_Alps, CESBA_Alps e THE4BEES, hanno organizzato congiuntamente il workshop che si è svolto il 12 ottobre presso la Sede della Regione Piemonte a Bruxelles dal titolo “Le Regioni come motori del cambiamento verso la sostenibilità energetica: processi decisionali basati su condivisione e approcci dal basso”.  Il workshop ha coinvolto in modo attivo i partecipanti invitandoli a fornire input per la definizione di raccomandazioni che portino a includere l’esperienza dei tre progetti all’interno di politiche strutturali. Il rappresentante di Spazio Alpino, presente all’incontro, ha sottolineato la rilevanza del fatto che la Regione Piemonte sia riuscita a creare un’azione di networking fra tre progetti incentrati sullo sviluppo di politiche energetiche in ambito transnazionale che, pur operando su obiettivi diversi, sono in realtà complementari.

Le conclusioni emerse dal gruppo di lavoro che si è concentrato sul progetto PEACE_Alps, hanno evidenziato, anche in questo caso, la necessità di rafforzare la legittimazione della funzione del coordinatore territoriale a supporto dell’attuazione di politiche locali in materia di energia a beneficio di comuni di piccola e media dimensione. Queste indicazioni verranno inserite nelle “raccomandazioni” che il progetto deve produrre con l’obiettivo di trovare integrazione nelle strategie EUSALP.