AlpBioEco

Valorisation of innovative bio-economical potentials along bio-based food & botanical extract value chains in the Alpine Space

BM#03:  Piattaforma digitale di servizi

Descrizione del prodotto

La piattaforma digitale di servizi intende dare vita ad un mercato virtuale digitale dedicato a tutte le tipologie di prodotti bio-based: materie prime, prodotti lavorati e materiali “di scarto“ bio-based. La piattaforma potenzierà la commercializzazione dei materiali con potenziali bio-economici. Al contempo, la stessa fungerà anche da spazio virtuale per lo scambio e la condivisione di informazioni ed idee relative ai materiali in questione. Qui, piccole imprese, coltivatori e privati potranno offrire i propri prodotti e cercare prodotti da acquistare. La piattaforma digitale di servizi si focalizzerà, riunendole in un unico spazio virtuale, su tematiche come quelle della digitalizzazione, della sostenibilità, della riduzione degli sprechi alimentari, dell’ottimizzazione delle catene del valore e dei prodotti alimentari del futuro. Un’offerta da cui fornitori e acquirenti trarranno entrambi beneficio. La piattaforma digitale non limita il proprio interesse esclusivamente a noci, mele o erbe aromatiche ma offre un’ampia gamma di prodotti e ingredienti. La piattaforma digitale è un prodotto digitale che propone in vendita online sottoprodotti comunemente ritenuti materiali di scarto. Tanto i fornitori quanto gli acquirenti trarranno grande beneficio da tale offerta.

“Digitale Rohstoffbörse”, la “Borsa digitale delle materie prime“ –un mercato digitale dedicato alla compravendita di materie prime e lavorate che crea cicli  economici bio-based garantendo filiere corte e promuovendo il commercio regionale in Baviera, Germania. 

Digitale Rohstoffbörse https://www.digitale-rohstoffboerse.de/, status 28.07.2020

Germania e Slovenia

Al momento, non esistono in Germania mercati virtuali di questo tipo eccezion fatta per un prototipo sviluppato da un altro progetto di ricerca: la “Digitale Rohstoffbörse”, la “Borsa digitale delle materie prime“. La “Digitale Rohstoffbörse” propone servizi similari con analoghe finalità, motivo per cui abbiamo concepito e testato la piattaforma basandoci sull’esperienza di tale piattaforma già operativa.

Opportunità commerciali e di marketing

La maggior parte delle strategie di marketing e vendita focalizza la propria attenzione sul business online. La piattaforma potrà acquistare maggore visibilità sia attraverso il passaparola generato dalla registrazione su di essa del maggior numero possibile di utenti e partecipanti che con l’ausilio delle reti social. Il gruppo target si compone di soggetti appartenenti a diverse aree: a beneficiare dei servizi offerti dalla piattaforma possono essere sia la scena delle start-up che coltivatori, privati e attori dell‘industria. Una delle strategie di marketing potrebbe essere rappresentata dall’offerta di promozioni e coupon legati all’iscrizione alla piattaforma così da promuoverne l‘utilizzo. Sarà importante continuare a supportare e mantenere sempre in primo piano la tematica della regionalità. Si dovranno, inoltre, creare nuovi cicli economici e compiere decisi passi avanti verso la sostenibilità attraverso il riutilizzo dei prodotti. Di particolare interesse risultano la possibilità di ottimizzare la fornitura e disponibilità di materie prime, di influire sullo sviluppo sostenibile e sul “fare rete“ (per esempio all’interno della regione alpina) e su come la digitalizzazione può contribuire ad una maggiore sostenibilità lungo la catena del valore e sulle modalità di garanzia della trasparenza. Dal punto di vista dei partner di progetto,  la “Borsa Digitale delle Materie Prime Sostenibili“ ha tutte le carte in regola per svolgere, in futuro, il ruolo di portale innovativo volto ad ottimizzare la creazione di reti interregionali e la trasparenza del mercato in relazione a materie prime e materiali di risulta.

Ostacoli sulla strada dell'implementazione

Il principale ostacolo sulla strada dell‘implementazione è rappresentato dall’identificazione di un fattore in grado di differenziare questa piattaforma dalle piattaforme concorrenti già operanti sul mercato. Un altro ostacolo all’implementazione è rappresentato dalla possibilità di reperire partner o piattaforme esistenti con le quali connettere le proprie idee di  business. Vi è infatti necessità di reperire partner con un consolidato know-how tecnico e finanziario assieme al quale sviluppare ulteriormente la piattaforma, adattarla alle esigenze del mercato, mantenere i database, conseguire le necessarie registrazioni ed ampliare costantemente la rete di contatti. Solo così si potrà garantire il successo della piattaforma.

Suggerimenti per le successive azioni da intraprendere

Una piattaforma digitale dedicata ai prodotti bio-based potrebbe ottimizzare lo scambio di materiali con potenziale bioeconomico e promuovere il trasferimento di informazioni e conoscenze. Occorerà, innanzitutto, procedere ad una più approfondita analisi di punti di forza, debolezze, opportunità e minacce (analisi “SWOT”) e ad un‘analisi di mercato. Si dovranno, inoltre, esplorare anche i potenziali canali di distribuzione. Perchè la piattaforma si possa ulteriormente evolvere in futuro, sarà di cruciale importanza individuare un responsabile che possa investire tempo ed energie nella manutenzione della piattaforma. Di particolare importanza ai fini dell’ottimale utilizzo della piattaforma sul lungo periodo saranno, in primis, gli utenti che nella fase iniziale forniranno riscontri sulla stessa. Creare una app mobile per la piattaforma potrebbe essere anch’esso utile visto che l’app potrebbe agevolare l’uso spontaneo della piattaforma o generare ricerche più frequenti.

Per ulteriori dettagli, leggere la nostra brochure sulle migliori pratiche