Nell’ambito del progetto PEACE_Alps e in collaborazione con il Parco Chasseral si è tenuta la prima festa della notte a Fontaines, una delle frazioni del comune di Val-de-Ruz. Con questo evento si è dato ufficialmente avvio ad una sperimentazione della durata di 6 mesi durante la quale l'illuminazione pubblica verrà spenta tutti i giorni dalla mezzanotte alle cinque di mattina. Se l'esperienza sarà positiva, la misura verrà estesa a tutti i centri abitati del comune con notevole impatto sul risparmio energetico. La bellezza dell notti stellate andrà a favore dei residenti e degli animali notturni.

Il 20 ottobre, a 110 anni dall'arrivo dell'elettricità, gli abitanti di Fontaines hanno potuto riscoprire la bellezza naturale del cielo notturno. La serata di festa è stata caratterizzata da molteplici eventi. I partecipanti all’iniziativa – circa 400 – sono stati accolti al loro arrivo dai canti degli studenti e delle studentesse delle scuole di Fontaines, che hanno poi accompagnato le 400 persone presenti durante le attività e gli spostamenti da un’animazione ad un’altra: giocolieri di fuoco, canti dei gufi o racconti magici, e per guidare la folla nell'oscurità, una signora su trampoli, adornata di luci.

L´iniziativa è stata accolta complessivamente bene dalla popolazione di Fontaines, anche se non sono mancate le critiche. Alcune persone vedono lo spegnimento notturno dell’illuminazione pubblica come un passo indietro perché temono in particolare una riduzione della sicurezza a causa dei possibili incidenti con i pedoni sulle strade. Tuttavia, secondo le statistiche, lo spegnimento notturno dell'illuminazione pubblica non aumenterebbe né il crimine né gli incidenti. Una soluzione alternativa è quella di modulare l'intensità della luce durante la notte.