Il 10 luglio 2018 la Regione Piemonte ha incontrato a Torino alcuni dei comuni che, nell’ambito del progetto PEACE_Alps, hanno usufruito del servizio di monitoraggio giornaliero dei consumi energetici dei loro edifici pubblici.  Una attività che presenta un elevato tasso di innovazione, poiché sfrutta le nuove potenzialità fornite dai contatori elettronici del gas metano.

L’incontro ha rappresentato l’occasione per presentare i risultati delle analisi svolte complessivamente per 19 comuni su un totale di 30 edifici pubblici, la maggior parte dei quali scuole e municipi. Obiettivo dell’intervento è quello di evidenziare, grazie a indici specifici, quali: consumo per unità di superficie e rapporto tra consumi feriali e festivi, in quali casi siano presenti maggiori margini di riduzione dei consumi energetici, conseguibili attraverso interventi di miglioramento gestionale degli impianti termici. L’analisi ha evidenziato, inoltre, su quali edifici sia già in atto una buona gestione energetica.

In particolare, sono state illustrate le principali criticità riscontrate nel campione di edifici analizzato, fornendo utili suggerimenti per limitare gli sprechi di energia e per capitalizzare i risultati dell’indagine. I dati ottenuti risultano utili anche per fissare alcune condizioni contrattuali per i servizi di gestione e manutenzione degli impianti termici, ad esempio inserendo l’obbligo dell’attività di monitoraggio giornaliera.

Ciascun comune riceverà un rapporto personalizzato con i dati relativi ai propri edifici.